informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Part time orizzontale e verticale: quello che devi sapere

Commenti disabilitati su Part time orizzontale e verticale: quello che devi sapere Studiare a Crotone

Il contratto di lavoro part time orizzontale e verticale è una proposta lavorativa che negli ultimi anni ha registrato una forte impennata. La parcellizzazione del lavoro, la crisi occupazionale, ma anche la vastità delle nuove occasioni di impiego create dalla rapida evoluzione della tecnologia ha avuto come conseguenza la moltiplicazione di modalità contrattuali nuove. Vediamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche distintive del part time nelle diverse declinazioni.

Part time: quali sono i vantaggi

orario lavorativo ridottoLa peculiarità di un contratto part time è l’orario lavorativo ridotto rispetto al full time, quest’ultimo prevede un impegno orario di circa 40 ore settimanali. Ovviamente un impegno minore corrisponde a stipendi più bassi, comunque commisurati all’esperienza e con una paga oraria identica a quella del full time. Sono diverse le ragioni per cui un numero sempre maggiore di lavoratori desidera avere un contratto di questo tipo.

Nelle famiglie odierne, in cui è necessario che entrambe le figure genitoriali siano impiegate per gestire un’economia sufficiente al mantenimento della famiglia, sono molte le madri che optano per questa possibilità. Ma non solo le donne, sono sempre di più anche gli uomini che fanno richiesta di lavoro con orario ridotto. Un contratto part time orizzontale o verticale ti consente di:

  • Dedicarti alla famiglia
  • Coltivare un hobby
  • Pianificare un’altra attività professionale

Nell’epoca della flessibilità e delle infinite opportunità, il part time rappresenta una buona soluzione per rispondere alle sfaccettature dell’epoca contemporanea, che richiede una certa intraprendenza e una capacità di costruire più canali professionali, creativi e relazionali per raggiungere la realizzazione personale.

La differenza tra part time orizzontale e verticale

Il part time è una forma di lavoro che può presentare delle differenze di applicazione sostanziali.

Ne esistono tre tipologie differenti, che presentano entrambi vantaggi e svantaggi da valutare bene prima di accettare la proposta. Ecco quali sono le tre forme di lavoro part time più diffuse:

  • Orizzontale
  • Verticale
  • Misto

Nel dettaglio possiamo affermare che il part time orizzontale è quello più comunemente diffuso e prevede la riduzione giornaliera del monte ore, che dalle classiche otto ore lavorative passa a quattro.

Il part time verticale, invece, punta alla riduzione dei giorni lavorativi, ma l’impiego orario giornaliero resta il medesimo del full time. Dunque si lavora per le tradizionali otto ore ma per meno giorni. È una formula vantaggiosa perché consente di avere diversi giorni liberi a settimana per dedicarsi totalmente ad altri progetti.

La formula mista è un insieme delle due modalità precedenti, è più flessibile e dinamica, ma può essere complessa da gestire, per esempio per chi ha famiglia a carico e per chi ha bisogno di gestire lo studio organizzando in modo chiaro il proprio planning settimanale e mensile.

Il successo del part time verticale

Negli ultimi anni si è registrata una curiosa impennata dei contratti di lavoro a tempo parziale, soprattutto del tipo verticale di cui abbiamo già parlato. Abbiamo anche detto che spesso le ore di lavoro giornaliere rimangono le stesse del full time ma per meno giorni. Un contratto di questo tipo può prevedere:

  • Svolgimento del lavoro nei giorni pari o dispari
  • Due settimane piene di lavoro al mese
  • Collaborazione professionale per alcuni mesi dell’anno

È molto simile al part time misto che è ancora più flessibile, prevedendo la possibilità di lavorare alcuni giorni per 8 ore e altri giorni con la riduzione oraria. Dipende anche dal quantitativo di ore pattuite nel contratto, che possono essere 20 o 24. Un esempio di part time misto a 20 ore potrebbe essere questo:

  • Giorno 1: 8 ore
  • Giorno 2: 4 ore
  • Giorno 3: 8 ore

Si raggiungono le 20 ore settimanali, mantenendo liberi due giorni feriali, una soluzione molto conveniente per chi desidera impiegare le altre giornate in progetti importanti, professionali e non.

Dobbiamo comunque ricordare che il quantitativo di ore e altri importanti dettagli sono specificati nei singoli contratti di categoria, che vanno sempre letti e studiati attentamente al momento dell’assunzione.

I diritti dei lavoratori part time

Purtroppo c’è uno strisciante pregiudizio che porta una fetta della popolazione (fortunatamente non molto consistente) a sminuire i professionisti che lavorano ad orario ridotto. Quello che viene definito un lavoretto part time è una collaborazione professionale a tutti gli effetti, che vede impegnato personale con le medesime competenze dei lavoratori full time e gli stessi identici diritti. Ciò che varia è la retribuzione del part time, che ovviamente è inferiore perché commisurata all’impegno temporale ridotto. Ma le garanzie sono uguali per tutti, ad esempio, qualsiasi lavoratore ha diritto a:

  • Giorni di congedo
  • Assegni per nucleo familiare
  • Ferie

Quest’ultimo punto merita un chiarimento. Il part time orizzontale prevede le stesse regole per la maturazione delle ferie, mentre quello misto e verticale hanno dinamiche differenti, che vanno analizzate in modo approfondite e discusse con chi di dovere.

Finora abbiamo parlato di diritti, ma non possiamo scordare i doveri, tutti i dipendenti hanno gli stessi obblighi, stipulati ed esposti chiaramente nel contratto, da dover rispettare. Nei casi di mancanza di adempimento il datore di lavoro può prendere provvedimenti disciplinari di diverso tipo nei confronti del lavoratore part-time come di qualsiasi altro lavoratore.

Il part time è una modalità di lavoro che si innesta perfettamente nei nuovi processi di evoluzione che attraversano il mercato del lavoro. È l’occasione perfetta per sperimentare una professione, per continuare a studiare anche mentre si lavora. Forse è anche l’occasione giusta per te.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali