informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Film sui geni matematici: ecco i 5 da vedere

Commenti disabilitati su Film sui geni matematici: ecco i 5 da vedere Studiare a Crotone

I film sui geni matematici lasciano senza parole. Pensare che dietro le più grandi scoperte scientifiche ci siano menti brillanti e fragili allo stesso tempo riempie di stupore. Non solo. Forse non sono tutti personaggi illustri, alcuni sono individui la cui genialità li ha portati a stare ai margini della società. Eppure la loro intelligenza  e la loro capacità di risolvere enigmi matematici e di fare della scienza un meraviglioso puzzle da risolvere li rende davvero leggendari.

Ecco cinque titoli per ricordarli.

1.  A Beautiful Mind

Il film sui geni matematici per eccellenza. Tutti ne hanno parlato e tutti ancora lo consigliano a parenti e amici quando intavola una discussione sulla matematica i numeri. L’attore Russel Crowe veste i panni di John Fobes Nash jr e il film ne racconta le vicende di vita a partire dal 1946 in poi. Dall’iscrizione all’università, passando per sua schizofrenia, fino alla guarigione. Non manca la soddisfazione per il Nobel. Anche il film del 2001 ha vinto diversi premi, tra cui quattro oscar.

2. La teoria del tutto

Film sul genio matematico di Stephen Hawking, del 2014. Film fortemente biografico, interpretato da Eddie Redmayne. La storia è quella dell’astrofisico più famoso di tutti i tempi, ed è l’adattamento della vera storia scritta dall’ex moglie. La trama si sviluppa dal 1963, quando Hawkig cerca l’equazione per spiegare la nascita dell’universo. Un obiettivo ambizioso che però non porta Stephen così lontano dalla vita di tutti i giorni e dall’amore. Entrambi questi percorsi di studio e di vita sono però messi a dura prova dalla scoperta della malattia di Stephen.

Non ce la sentiamo di svelare ulteriori dettagli di questo straordinario film, quello che ci sentiamo di dire è che quando si parla di geni matematici si è convinti di avere a che fare con persone che hanno in testa solo un mucchio di numeri. Non è assolutamente così e questa pellicola lo dimostra.

3. Il diritto di contare

film su menti brillantiÈ triste dover ammettere che i film sui matematici spesso dimenticano che ci sono anche donne che si occupano di numeri e di quesiti, enigmi ed equazioni i cui segreti sono sconosciuti a noi comuni mortali. Ci capita di incontrare i nostri studenti e sappiamo che per loro non è sempre facile ed immediato entrare in contatto con il mondo della matematica. A maggior ragione per le donne che, per esempio, scelgono corsi di laurea con una percentuale altissima di iscritti di sesso maschile, come ingegneria o economia.

Questo film stravolge l’ordinaria visione dei fatti e ci presente la storia della matematica e scienziata Katherine Johnson, collaboratrice della NASA che dovette combattere contro due ostacoli davvero difficili da abbattere: razzismo e sessismo. Accanto a lei altre figure femminili, determinate e preparate, mostrano la capacità di essere se stessi e di ottenere ciò che si desidera.

Il film inizia la narrazione dal 1961 e dal primo volo spaziale russo, momento in cui anche l’America sente di dover rispondere a dovere alla cosiddetta corsa allo spazio. In un contesto rigoroso e chiuso come quello della Nasa Katherine si troverà ad essere trattata con poco rispetto. La sua storia si evolverà tra alti e bassi, cielo e terra, numeri e parole. Pellicola emozionante e originale, da vedere per tanti motivi.

4. Gifted – il dono del talento

Film del 2017 che racconta le vicende di un genio matematico molto giovane. Così giovane da lasciare tutti a bocca aperta. Mary Adler ha sette anni e un cervello da vero talento matematico. Mary viene scelta per una borsa di studio dedicata a bambini speciali. L’aspetta una scuola privata. Ma lo zio, nonché custode legale della bimba, non pensa che sia una buona idea. Alcuni spiacevoli trascorsi famigliari proprio in scuole private lo portano a diffidare.

La mamma di Mary era stata a sua volta una brillante mente scientifica e matematica. Ma poco dopo la nascita di Mary si era tolta la vita. Da qui in poi scopriamo sia la predisposizione incredibile di Mary per i numeri, come se la madre le avesse trasmesso in eredità questa dote, nonché tutte le vicende famigliari e i vari problemi tra i protagonisti. In qualche modo anche le relazioni umane sono equazioni da risolvere.

5. L’uomo che vide l’infinito

L’uomo che vide l’infinito racconta la biografia di Srinivasa Ramanujan, un matematico indiano che ottenne l’ammissione a Cambridge durante la prima guerra mondiale. Nonostante la condizione di povertà da cui emerge Ramujan si trova catapultato in un mondo nuovo e brillante, in cui ovviamente fa fatica ad inserirsi. Ancora peggio quando imperversa la prima guerra mondiale. La situazione diventa pesante, la sua giovane sposa è rimasta in India e lui viene visto male da buona parte della società, in quanto non combattente e immigrato. Si schiererà contro la guerra, insieme all’amico Bertrand Russel, mentre insieme al collega Hardy raggiungono brillanti risultati in ambito matematico. Resterà pochi anni in Inghilterra, ma sufficientemente intensi. Purtroppo la fine non è così lieta, nonostante ciò vale la pena vederlo.

Dobbiamo ammettere che molto spesso i film sui geni matematici non finiscono benissimo, anzi, spesso sono tragici, ma continuano ad affascinare il grande pubblico. I numeri vanno di pari passo con le emozioni.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali