informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere l’email per la tesi? Ecco come richiederla

Commenti disabilitati su Come scrivere l’email per la tesi? Ecco come richiederla Studiare a Crotone

Il grande momento è arrivato. Hai finito o stai finendo gli esami e finalmente inizi ad intravedere “la luce in fondo al tunnel”. No, non stiamo parlando di una catastrofica involuzione dei fatti, ma della tua tesi e quindi del completamento del tuo percorso di studi! Ma sai come scrivere l’email per la tesi?

Come per tutte le cose importanti della vita, la fase finale, quella che ci fa sentire a tanto così dal traguardo potrebbe essere quella più faticosa. Ma non preoccuparti. Con la giusta preparazione e soprattutto affrontando una cosa per volta tutto si supera. Partiamo dunque dal primo step ovvero come scrivere l’email per la tesi. Sì, perché prima di metterti seriamente a lavoro, anche se sai già quale sarà l’argomento che tratterai, devi entrare in contatto con il tuo relatore.

Il relatore: una figura fondamentale

Prima di mandare questa email però devi sapere a chi e quando inviarla. Il relatore è il professore che ti seguirà lungo tutta la strada di preparazione della tesi, che ti porterà alla discussione e quindi alla laurea. È uno dei professori presenti nel tuo piano di studi e che avrà il compito di:

  • consigliarti per il meglio nella scelta dell’argomento,
  • darti i giusti suggerimenti nella raccolta delle informazioni,
  • aiutarti nella stesura del documento.

Dunque prenditi del tempo per pensare a chi contattare e se hai bisogno di aiuto affidati anche in questo caso ai consigli dello Staff di Unicusano Crotone. Abbiamo preparato per te anche una guida per spiegarti come scegliere il relatore della tesi. Prima di continuare a leggere potresti andare a dare un’occhiata se ancora non hai idea di chi contattare, altrimenti continua pure con questa guida.

Quando contattare il relatore

Ognuno ha i propri tempi, si sa. Ma quando si tratta di scrivere la tesi i tempi assumono un peso diverso. Primo perché non si tratta solamente dei tuoi. Avendo l’obbligo di farti seguire da un relatore, dovrai necessariamente prendere in considerazione anche i suoi. Infatti la gestione del lavoro di questa persona andrà ad incidere inevitabilmente sul tuo avanzamento.

Quindi per capire quando contattarlo o contattarla per richiedere la tesi, la prima cosa che puoi fare è informarti su come gestisce questo tipo di impegni, quanti tesisti ha mediamente e regolarti di conseguenza. Considera che comunque come minimo per la stesura di una tesi triennale potrebbero volerci 3/4 mesi, mentre per una specialistica almeno il doppio. Metti insieme tutti questi fattori e scopri quando è bene iniziare a scrivere. In linea generale, prima lo fai, meglio è!

Come scrivere l’email per richiedere la tua tesi

Scelto il relatore, non ti resta che metterti in contatto con lui o con lei. Con i consigli su come scrivere l’email per la tesi dello Staff di Unicusano Crotone non rischierai di commettere errori e probabilmente otterrai quello in cui speri. Abbiamo un consiglio per ogni aspetto importante da tenere in considerazione e li abbiamo messi in ordine per te! Preparati a saperne di più!

  1. Il tuo indirizzo

    La prima cosa su cui vogliamo porre la tua attenzione per spiegarti come scrivere l’email per la tesi riguarda proprio te ed è il tuo indirizzo email. In generale, se non se ne è mai fatto un uso particolare, può capitare che gli indirizzi email non siano molto formali. Se hai usato quello che al tempo poteva sembrare un buffo nickname, il nome del tuo cane o qualcosa che potremmo definire “non consono” in un contesto del genere, potrebbe essere il caso di crearne uno ex novo. Usa il tuo nome e cognome, sfrutta numeri e simboli e vedrai che in questo modo chi riceve le email saprà da subito chiaramente chi è il mittente. Inoltre potrà servirti per inviare i cv e sul lavoro dopo che hai ottenuto la laurea, quindi non sarà uno sforzo fatto invano.
  2. L’oggetto

    L’oggetto della mail dev’essere telegrafico e riassumere in poche parole il contenuto. La lunghezza ideale? 50 caratteri. Così sembrano pochi, ma sono più che sufficienti per lo scopo di questo testo.
  3. Il linguaggio da usare

    Eccoci all’aspetto di come scrivere l’email per la tesi che probabilmente più di tutti gli altri ti manda in confusione. Il linguaggio formale, da quando siamo passati dalla carta al digitale, è cambiato molto. Sono andate perse tante forme lessicali, che probabilmente oggi ci sembrerebbero ampollose e ridondanti. Per il primo contatto quindi:
    – dai del lei ed usa le maiuscole per rafforzarlo,
    – non usare paroloni,
    – limitati ad esporre ciò di cui hai bisogno nel modo più chiaro possibile.
  4. Il corpo del testo

    Il corpo del testo deve essere breve. Stai scrivendo ad una persona che probabilmente riceverà centinaia di email al giorno, avrà un sacco di impegni e, vista la tendenza, leggerà da smartphone o tablet mentre sta facendo qualcos’altro. Non dilungarti a spiegare troppo, al massimo richiedi un appuntamento per aver modo di chiarirti al meglio. Ecco un modello da personalizzare:

    Egregio professor/professoressa Cognome
    sono Nome Cognome, studente del corso di Laurea in materia corso di laurea. Con la presente volevo comunicarLe che vorrei scegliere la Sua materia per la tesi di laurea. A tal proposito, volevo chiederLe quando e dove possiamo organizzare un primo incontro. Nell’attesa di un Suo gentile riscontro, le porgo cordiali saluti.

    Nome Cognome
  5. Il controllo prima di inviare

    Ultimo suggerimento su come scrivere l’email per la tesi. Rileggi sempre bene quello che hai scritto perché fare errori grammaticali, per quanto involontario possa essere, non è un ottimo biglietto da visita. Prenditi tutto il tempo di cui hai bisogno per scrivere e rileggere: così farai un ottimo lavoro.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali